FANDOM


La porta dell'interpretazione (o in arabo bâb al-ijtihâd) è l'argomento di un dibattito fondamentale dell'Islam sin dalla sua ultima comparsa nel 600 dC, cioè se e quanto sia lecito interpretare il santo Corano di Allah e la Sunna di Muhammad (pbsl). Nei primi 4 secoli dopo la discesa del Corano sulla terra, la Umma (comunità) musulmana ha sviluppato varie scuole interpretative del testo (i 4 madhhab sunniti, lo sciismo, l'ibadismo, ecc.), dopodiché quando apparentemente tutti i casi logici sono stati coperti dalla teologia (kalam) si è assunto che ormai le interpretazioni successive non avrebbero avuto alcun valore né rilevanza giuridica. Questo ha trasformato una società che inizialmente ha prodotto luminosi esempi di civiltà ed apertura culturale (il califfato dei Rāshidūn, il califfato abbaside, la civiltà andalusa, ecc.) in una società intellettualmente chiusa ad ogni apporto culturale esterno o anche interno. Oggi dì vi sono due schieramenti culturali islamici (trasversali, dal marocco all'indonesia): uno tradizionalista che è per mantenere la "chiusura della porta dell'interpretazione", per il blocco della scienza, per una lettura (apparentemente) letterale e non-ragionata dei testi sacri, per il ritorno al califfato, contro la democrazia islamica (costoro sono più noti nei media occidentali perché non escludono il ricorso alla violenza per imporre agli altri, anche altri musulmani, la loro interpretazione del Corano), quindi anche per ritenere il jihad il sesto pilastro dell'islam (alla grossa gli ibaditi, gli sciiti, i sunniti hanbaliti e soprattutto una volta i kharigiti) e per ritenere che il Corano sia da leggere sempre e solo in arabo, anche se chi legge non conosce l'arabo [1]; e un altro altrettanto diffuso ma nascosto (intimo nelle convinzioni di moltissimi pii musulmani pacifici e costituenti la massa moderata dell'Islam) ed invisibile ai media occidentali, che è per la "riapertura della porta dell'interpretazione", per considerare ogni diversa interpretazione di ogni singolo versetto coranico alla pari delle altre (almeno finchè non tornerà Isa alla fine dei tempi a spiegarici qual è quella buona), per lo sviluppo scientifico islamico, contro la ricostruzione militare del califfato, per lo sviluppo della democrazia islamica all'interno dell'Unione parlamentare degli Stati membri della OIC, per non ritenere il jihad il sesto pilastro dell'Islam (alla grossa tutti i sunniti tranne l'hanbalismo: cioè l'Hanafismo, il Malikismo e lo Sciafeismo) e per ritenere che il Corano debba essere compreso da chi legge (che quindi deve preferibilmente conoscere l'arabo, ma se non lo conosce va bene lo stesso una traduzione nella propria lingua).

Per capire quale dissidio vi sia oggi tra le due interpretazioni, all'interno dell'Islam, si pensi che accade spesso che gli imam estremisti facciano uccidere quelli moderati, che la polizia pakistana regolarmente arresta e spesso condanna a morte i talebani pakistani e che la Giordania e l'Iran hanno bombardato l'ISIS in Siria, e l'Egitto ha bombardato l'ISIS in Libia. Questo anche perché l'ISIS è manovrato da forze non islamiche e non rispetta il codice di guerra di Omar. L'ISIS viene considerato oggi nell'islam apparentemente una risurrezione del kharigismo violento di una volta, che proprio per questo venne ai tempi isolato ed azzerato (tranne l'ibadismo che si rivelò nei fatti moderato e che quindi per questo fu tollerato).

La speranza è che questi dissidi interni alle due anime dell'Islam si acquietino e smettano gli assassini di civili cristiani, ebrei o musulmani e di imam moderati, smettano gli attentati, le fucilazioni e le bombe, da qualsiasi parte vengano. Che Allah ci aiuti e porti la pace sulla terra. Amin.

NoteModifica

1^ Per esempio i talebani afgani fanno studiare a memoria il Corano in arabo nelle loro madrase ai bambini pashtun che conoscono solo il pashtun e non l'arabo. Quindi in pratica i bambini non capiscono una lettera di quello che imparano.

Collegamenti esterniModifica

http://www.oasiscenter.eu/it/articoli/religioni-e-spazio-pubblico/2011/05/25/pensatori-d-islam-il-caso-liberale-del-fratello-del-fondatore-dei-fratelli-musulmani

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale